Autunno

L’autunno è un periodo fantastico per visitare Gozo per chiunque abbia il desiderio di godersi l’isola senza le folle del periodo estivo e con il clima mite che permette di nuotare fino a novembre inoltrato, senza il sole rovente. Quando l’entusiasmo e il trambusto dell’estate sembrano essere tramontati, Gozo è ancora piena di meraviglie, come le prime piogge che iniziano a dare all’isola una nuova prospettiva di vita, poiché generalmente il clima caldo persiste. Le persone si godono ancora le nuotate e le immersioni continuano senza sosta, la vita estiva all’aperto si sofferma in quanto l’inverno sembra essere volontariamente posticipato. I mecenati mangiano ancora all’aperto, godendosi le terrazze parte dei vari posti dove cenare sparsi in tutta l’isola, oppure sulle spiagge dove deliziosi snack locali di pane fresco, concentrato di pomodoro, cipolle sottaceto e formaggini di capra riempiono l’aria e tentano i sensi.

Certo, sebbene la tranquillità di Gozo fornisca ancora un fascino per ogni visitatore dell’isola, sonnellino non è certamente il termine più adatto da associare a Gozo, dove la vita culturale è in pieno movimento durante questa stagione. Tre dei principali eventi culturali dell’isola hanno luogo in autunno. I due maggiori teatri dell’opera di Victoria (i teatri Astra e Aurora) rappresentano due opere liriche durante il mese di ottobre e sono stracolmi di attività poiché i gruppi di volontari si attrezzano, dopo mesi di preparazione, per la messa in scena delle opere che essi stessi hanno stabilito come eventi culturali chiave di Gozo, ricevendo un plauso della critica internazionale. La salutare iniezione di competizione tra le due bande di Victoria (proprietarie dei teatri) ha garantito a tutti gli amanti dell’opera, nel corso degli anni, una serie di opere complete con direttori artistici e cantanti di fama internazionale. Nell’aprile 2014 “Opera Now” scrive: “Se solo l’opera nazionale inglese e Covent Garden avessero tale senso della competizione spietata, quanto più audace sarebbe la vita operistica londinese.” Infatti, alcune di queste hanno dimostrato di essere un trampolino di lancio per molti artisti di talento. Joseph Calleja, il tenore maltese famoso a livello internazionale, ha fatto il suo debutto operistico, all’età di 19, a Gozo nel ruolo di Macduff.

Novembre vede anche l’allestimento del Festival Mediterranea che, come l’opera, è diventato un evento affermato nel calendario culturale di Gozo. Il festival viene organizzato annualmente dal Teatro Astra a Victoria. Il festival rivela Gozo in tutte le sue sfaccettature, incluse la musica classica e sinfonica, l’archeologia, la storia, il folclore e la gastronomia. Come mostrato a regola d’arte dai propri organizzatori, il “Festival Mediterranea rivela Gozo come un mosaico di civiltà, eredità e arte mediterranea. È infatti un capolavoro di un centinaio di cose nostre, un’opportunità per una pausa dalla routine della vita convenzionale; una possibilità di immergersi nel mondo suadente della Gozo autunnale ed esplorare e vivere la tradizione culturale dei suoi 7000 anni di storia.” Se ti piace goderti la vita culturale nella sua essenza, allora Gozo è decisamente il posto in cui andare in autunno.