Museo dei Giocattoli di Pomskizillious

  • Stampa
  • Condividi
  • Togli da My Gozo

Questo piccolo museo di proprietà privata ad ix-Xagħra è stato originariamente istituito da Susan e Edwin Lowe nel Devon, in Inghilterra nel 1970. È iniziato con una sola bambola e oggi vanta giocattoli provenienti da tutto il mondo. Il nome Pomzkizillious deriva dall’artista e scrittore di versi senza senso Edward Lear, il quale creò la parola nel 1866 per descrivere il paesaggio costiero di Gozo, che amava attraversare e dipingere nelle sue numerose visite nell’isola.

I più antichi oggetti in mostra sono una bambola maltese di fine XVIII sec, con la testa di legno intagliata, e alcuni personaggi di un Presepio Italiano (scena della natività) che risalgono al 1790. Tra le altre attrazioni c’è un’Arca di Noè del 1930, un set del Treno di “Hornby” ed i veicoli di “Dinky” di Edwin, una “Scena di caccia” ed uno “Zoo” su carta pressata, che sono sopravvissuti più di 100 anni, così come una serie di soldati fatti negli anni ‘70, ma vestiti con l’uniforme dell’esercito svedese del 1750. In mostra anche una serie rara di giocatori di Cricket di piombo non marcati ed altri giocattoli di piombo tra cui uno zoo e degli animali da fattoria, Cowboy e Indiani, Aerei, Navi e Soldati e un Set Ambulanza fatto intorno al 1890, insieme con dei giocattoli ottici, giocattoli di peluche realizzati da Steiff, Lenci e Kathe Kruse, e alcuni giocattoli di latta orologeria (Schuco e Lehmann) degli anni venti e trenta.