La Torre di Dwejra

  • Stampa
  • Condividi
  • Togli da My Gozo

La Torre di Dwejra fu costruita nel 1652 durante il regno del Grande Maestro Lascaris per proteggere la precedentemente indifesa costa di Dwejra. La Torre fu anche utilizzata per negare l’accesso alla Fungus Rock (‘la Roccia del Fungo’ conosciuta anche come “Il-Ġebla tal-Ġeneral” – La Roccia del Generale) prevenendo l’accesso a persone non autorizzate dall’Ordine di San Giovanni per la raccolta del famoso “fungus melitensis” (il Fungo di Malta) – a cui, erroneamente, si attribuivano proprietà medicali eccezionali. Il ‘fungus’ era talmente prezioso all’epoca che nel 1744 il Grande Maestro ordinò che il perimetro della roccia fosse reso molto liscio per renderne più difficoltoso l’accesso non autorizzato. Chiunque fosse colto a rubare la pianta, veniva condannato a morte o ai lavori forzati a vita a servizio dell’Ordine.

La Torre di Dwejra fu armata con 3 cannoni da sei libbre e due cannoni girevoli (Spingardi). Il Capo Mastro (il Comandante del Distaccamento) era un bombardiere e veniva assistito da un Aggiuntante, mentre altri 3 uomini armati erano costantemente di guardia durante la notte. Nonostante venissero aggiunti successivamente trincee, rifugi e terrapieni per consolidare la difesa della costa di Dwejra, solo la Torre è sopravvissuta.

La torre rimase in uso fino al 1873, dopodiché cadde in disuso, fino alla sua ristrutturazione nel 1999 ad opera del Din l-Art Ħelwa (Fondazione Nazionale Maltese).