Il Faro Ta’ Ġurdan

  • Stampa
  • Condividi
  • Togli da My Gozo

Altro punto di riferimento dell’isola, il Faro Ta’Gurdan sorge a 161 metri sul livello del mare e domina il piccolo villaggio di l-Għasri. Esso fu costruito nel 1851 sotto il dominio britannico per andare incontro alle necessità crescenti del traffico marittimo locale. Il faro divenne operativo il 15 Ottobre 1853; ora è automatico ma continua a funzionare.

In origine, il faro aveva 21 apposite lampade a petrolio, 7 per ognuno dei suoi 3 lati. I riflettori d’ottone erano placcati in argento il che, in aggiunta ad un sistema di lenti grandi, rendeva visibile il bagliore a 38 miglia di distanza.

Il bagliore è meno teatrale oggi, sia perché l’intensità è stata ridotta (anche a causa del miglioramento delle tecnologie marittime che la rendono meno necessaria) e sia a causa dell’aumentare dell’inquinamento luminoso.

La passeggiata per salire al faro è abbastanza ripida ma piacevole, date le vedute mozzafiato. Se il custode del faro si trova nei paraggi, potrebbe essere possibile dare uno sguardo all’interno, e forse anche percorrerne la scala a chiocciola verso la cima. Anche senza di lui, si può andare in giro per la cima piatta della collina in mezzo alle rovine di un osservatorio militare di epoca coloniale, e godersi il panorama a 360°.