Acquedotti

  • Stampa
  • Condividi
  • Togli da My Gozo

Gli Acquedotti, che possono essere ammirati sul lato sinistro della strada che collega ir-Rabat e Ta’ Pinu, furono costruiti sotto l’occupazione britannica tra il 1839 e il 1843.

Lo scopo di questi acquedotti era di fornire acqua potabile alla popolazione, portandola dalla collina di Għar Ilma (Grotta dell’Acqua) alla cisterna d’acqua della Cittadella di ir-Rabat (Victoria). Sul luogo dove sorgeva la prima cisterna dell’acqua, a metà strada tra la Collina del Castello di ir-Rabat (Victoria) verso la Cittadella, vi è ancora un obelisco che fu eretto per celebrare l’arrivo delle prime acque potabili.

Il sistema fu successivamente rimpiazzato da una rete di condutture e pompe elettriche per cui gli acquedotti caddero in disuso. Un bel numero resiste ancora, tuttavia, fiero ad abbellire la zona. È possibile seguire la linea degli Acquedotti fino alla collina di Għar Ilma. Da lì, specialmente in inverno e nei primi giorni di primavera, si gode un indimenticabile panorama della campagna isolana che si estende come un collage sotto i propri piedi.