Ta’ Kerċem

Il villaggio di Ta’ Kerċem si trova vicino al bordo sud-est di ir-Rabat ed è circondato dai più bei paesaggi dell’entroterra a Gozo. Diffondere tra la pittoresca Valle di Lunzjata, le verdi colline di “tal-Mixta, Għar Ilma” e “ta’ Dbieġi”, e che si estende fino al laghetto di San Rafflu e le scogliere di ix-Xlendi , questo è il luogo ideale per artisti, escursionisti e ciclisti. Escursionisti e ciclisti possono facilmente andare da qui al villaggio di San Lawrenz o giù a Dwejra Bay.

Scoperte archeologiche hanno dimostrato che la zona di Ta’ Kerċem fu uno dei primi luoghi ad essere abitata su Gozo iniziando alcuni 7000 anni fa. Resti di Baths romani e un cimitero cristiano inizio a Għar Gerduf (non visitabile) indicano abitazione continuata e dal sedicesimo secolo ci fu una significativa comunità qui incentrata su una cappella dedicata a Papa San Gregorio Magno costruito intorno 1581.

La Comunità divenne nota a causa della St Gregory processione annuale da ir-Rabat (Victoria) a questa cappella, festa del Santo (12 marzo). Questo è ancora celebrato, ma ora Kercem ha due santi patroni – l’unico villaggio in Gozo a farlo.

Parrocchia odierna Chiesa, costruita nel 1851 e ampliata nel 1906-10, è dedicato a entrambi St Gregory e a nostra Signora del Perpetuo Soccorso. Di conseguenza il villaggio ha due feste ogni anno, nel mese di marzo per St Gregory e la seconda domenica di luglio per nostra Signora del Perpetuo Soccorso. Quest’ultimo è ora la più grande delle due celebrazioni.

Il villaggio di Ta’ Kerċem ha una popolazione di soli 1700, ma è culturalmente molto attiva. La fiera annuale di Għadira è una fiera di famiglia vecchio stile particolarmente popolare con musica tradizionale, cibo, bevande, pony rides e competizioni nella bella campagna intorno a San Rafflu. Premi gamma dal moderno al tradizionale sicuramente, tra cui capre, pecore, conigli e pollame!

Il tranquillo borgo di Santa Lucija è ufficialmente parte del Ta’ Kerċem, ma è abbastanza distinta, con rustico sagrato, calma atmosfera e fascino pittoresco. Santa Lucija è piccola e abitata principalmente da folk del paese di poche case sparse intorno a un’antica cappella dedicata a St Lucia. La gente qui si aggrappano ostinatamente a un modo di vita tradizionale e pastori possono ancora, soprattutto in inverno e primavera, pascolare le loro pecore su verdi pascoli intorno al villaggio. Un certo numero di vecchie case coloniche della zona sono stati discretamente trasformati in ville di campagna, alcune delle quali sono disponibili per affitto.