Iż-Żebbuġ

Iż-Żebbuġ giace allungato su una tranquilla collina a nord di Gozo con viste panoramiche sulla campagna gozitana e Mediterraneo. Ha una notevole parrocchiale, alcune nicchie stradale poco belle (santuari) e una reputazione per la produzione di abili artigiani tradizionali. Iż-Żebbuġ, olive o olivi in Maltese, suggerendo che c’erano una volta degli oliveti o oliva preme qui.

Su un pendio, ai margini del villaggio, di fronte Ta’ Ġurdan faro e noto come è-Sagħtrija, (The Wild timo campo) un notevole deposito di onyx è stato trovato nel 1738. Molte chiese in Malta e Gozo sono opere d’arte realizzate da questo onice ma iż-Żebbuġ Chiesa è di gran lunga il più spettacolare. È coperto con questa pietra semipreziosa. L’altare, il coro e il Battistero sono scolpiti fuori questo onice.

Iż-Żebbuġ divenne parrocchia indipendente nel 1688 e la costruzione della chiesa attuale (senza l’onyx) iniziato nel 1690. La Chiesa, dedicata a Santa Marija (St. Mary) assunta, fu consacrata nel 1726. La Cattedrale apart, è la più antica chiesa parrocchiale per essere consacrata a Gozo.

Degno di menzione è la pala dell’Immacolata Concezione in una cappella nel transetto sinistro, conosciuta dai locali come tal-Virtut (dei miracoli). Folklore locale narra che il volto raggiante della Vergine diventa giallastro e pallido prima di un’imminente catastrofe naturale. Si dice anche che un giorno, quando alcuni corsari osarono devastare la campagna per quanto riguarda il villaggio, una signora che somigliava l’immagine nella pala d’altare apparve sulle pietre piatte hurling per respingere il nemico.

Iż-Żebbuġin (nativi di iż-Żebbuġ) sono conosciute per l’alta qualità dei loro bizzilla (pizzo); nsiġ (tessitura); e kutri tas-suf (coperte di lana di pecora). La campagna circostante è ideale per i pastori. Il latte da loro pecore produce alcuni dei gbejniet più bella di Gozo (formaggi poco tradizionali).

Gli abitanti sono molto orgogliosi del loro patrimonio religioso e mantengono accuratamente la strada del villaggio di nicchie (santuari). La migliore è quella del-Madonna Omm tal-Ħniena, meglio conosciuto come taċ-Ċiċri.

Le baie di Marsalforn, Qbajjar e Xwejni sono facilmente raggiungibili di questo pittoresco villaggio. Tutti i locali di ricovero barche da pesca e sono posti popolari per nuoto e tuffi, tra locali e turisti.